QUANDO, E COME, TUTTO E’ COMINCIATO (PER ME)

Ci sono voluti tre anni e tutta una vita, per portarmi qui, oggi a scrivere questo post. Tre anni di intenso lavoro, formazione, ricerca e studio. E tutta una vita perché non sarei qui se non fossi io.

Tre anni fa vivevo un momento di profonda stanchezza e demotivazione, sul lavoro. L’azienda in cui lavoravo viveva l’ennesima ristrutturazione e già a causa delle precedenti avevo visto andarsene alcune delle persone con cui ero maggiormente in sintonia. Già questo mi aveva messo a dura prova, e soprattutto non volevo rimanere in balia degli eventi.

Nello stesso periodo una coppia di carissimi amici stava vivendo una dolorosa separazione. E io mi scoprivo in grado di sostenerli e dar loro una mano.

Ad un certo punto ho avuto molto limpido davanti agli occhi che quello era il mio talento.

La cosa che sapevo fare con maggiore efficacia, attraverso la quale potevo essere utile agli altri, e che ero felice di poter fare, era ascoltare ed aiutare le persone ad individuare e mettere a frutto le loro risorse.
Da quel momento, la maggior parte dei miei sforzi è stata dedicata a capire come fare di questo un lavoro.

Avevo già conosciuto il coaching, e non volevo tornare all’università. Ho cercato la migliore scuola che potevo e mi ci sono iscritta. Da lì è cominciato tutto.

Tu? Sai già qual è il tuo talento? La tua più spiccata e naturale abilità? La cosa che fai con gioia, passione e soddisfazione?
Che cosa ti realizza appieno e ti riempie di orgoglio e voglia di fare?

(img via http://www.printabledecor.net)