Più di 100 milioni di risultati su Google, e oltre 2 milioni di post su Instagram con l’hashtag hygge, in cui si alternano immagini di tazze di tisane fumanti, mani intrecciate davanti a camini accesi e ritratti di bambini immersi in attività semplici come fare i biscotti.

L’hygge è trendy.

Ma che cosa è davvero?

Ci ho scritto un workbook, ho anche creato un percorso ed entrambi per me sono una figata clamorosa (chettelodicoaffà).

Eppure l’hygge è un concetto così intenso, complesso e contemporaneamente sfumato, da farmi pensare di avere ancora tantissimo da imparare, a riguardo.

L’hygge è tante cose e a volte è stato anche frainteso. E’ così di moda da essere stato declinato in mille salse e, purtroppo, essere anche stato snaturato, facendolo diventare un trend che ben si presta a vendere qualsiasi cosa: dalle candele al design, dal lifestyle ai libri da colorare.

Nei mesi scorsi ci ho lavorato a fondo, per condividere con te quello che ho imparato su questo concetto. Ho studiato e ho scritto, per raccontarti tutto quello che di bello sto scoprendo. Perchè tutti cerchiamo la felicità e l’hygge promette di aiutarci a trovarla.

 

Se anche tu, come me, vuoi approfondire, ecco 5 testi fondamentali:

 

Marie Tourell Soderberg – Il metodo danese per vivere felici. Hygge

Ed. Newton Compton (€ 8.50)

E’ diviso in sezioni e parte dalle basi facendo un escursus storico. Ci dice da dove nasce e arriva a raccontarci come i danesi vivono l’hygge, oggi.

Se sei una crafter, un’appassionata di cucina o di design, questo libro fa per te perché ci sono progetti e ricette che puoi seguire passo passo o da cui puoi trarre ispirazione per creazioni che portino anche in casa tua e nel tuo shop quel tipico gusto nordico tanto raffinato quanto minimal e bello. (Io cucino pochissimo e sono una frana nei lavori manuali, ma ho adorato comunque questo libro, restando incantata davanti alle fotografie)

 

Louisa Thomsen Brits – Hygge. Il metodo danese dei piaceri quotidiani

Ed. Sperling & Kupfer (€ 13.52)

Questo, tra quelli letti sul tema hygge, è il libro che ho sottolineato di più, il più utile alle mie ricerche, eppure non è quello che più ho amato. Credo che il problema stia nel fatto che è molto didascalico, poco emozionale, quasi freddo. Te l’ho detto, vero, che l’hygge è un concetto complesso? Ecco qui le trovi tutte, le mille sfumature. Leggilo se vuoi un approccio sociologico e se ti piacciono le immagini davvero, davvero, davvero minimal, altrimenti passa ad altro.

 

Meik Wiking – Hygge. La via danese alla felicità

Ed. Mondadori (€ 15.22)

L’autore è il direttore dell’Happiness Research Institute di Copenhagen e credo che questo libro sia contemporaneamente il più pop e il migliore sul tema. Sarò snob, ma di solito per me pop ha un’accezione negativa. Quindi se questo riesce ad essere per me contemporaneamente pop e bello, significa che lo devi leggere. Ci trovi il manifesto della hygge, il design, foto perfette, infografiche e mille e ancora mille ispirazioni per il tuo instagram feed. Io ad esempio l’ho usato per alcune foto che trovo bellissime.

 

Charlotte Abrahams – Hygge: A Celebration of Simple Pleasures. Living the Danish Way. (English Edition)

Ed. Trapeze (€ 10.99)

In inglese, ha un’ottima sitografia e con oltre 400 pagine è il libro più “scientifico” tra quelli che ti cito qui. Dedica una sezione importante e approfondita al design scandinavo, e ti consiglia anche i posti fisici e virtuali dove comprare l’hygge nel mondo. Sì, nel mondo, non solo in Danimarca, perché l’autrice è una scrittrice e giornalista inglese specializzata in design e arti applicate. E’ un libro decisamente tecnico eppure a me è piaciuto perchè è raffinato e sofisticato. L’ho comprato nel formato digitale, per il mio e.book, ma prima o poi mi compro anche il cartaceo, perchè dev’essere una meraviglia, da sfogliare.

 

Signe Johansen – How to Hygge: The Secrets of Nordic Living (English Edition)

Ed. Bluebird Books for life (€ 9.76)

Anche questo è in inglese ed è il regalo perfetto per chi ama cucinare: l’autrice è cuoca e oltre a portarti con sé alla scoperta di ciò che è hygge ti illustra le ricette più golose e goduriose della cucina scandinava (e infatti il sottotitolo dice Nordic, mica Danish).

 

Per quel che riguarda noi, più da vicino, per verificare sul campo quello che ho letto e scoperto, farò una full immersion in Danimarca tra qualche settimana, a Copenhagen con un’amica.

Quando torno prometto di raccontarti tutto per bene e non escludo qualche diretta Facebook né tanto meno qualche stories su Instagram. Parto il 3 di Ottobre, stay tuned!